comunicato n. 1 del 16 maggio 2017

Il Consiglio regionale, presieduto dal Presidente Vincenzo Cotugno, nella seduta di oggi ha approvato a maggioranza la proposta di legge di iniziativa del Consigliere Facciolla concernente “Modifiche ed integrazioni alla legge regionale che istituisce l’Agenzia Regionale per lo sviluppo agricolo, rurale e della pesca (ARSARP)”.

L’obiettivo del nuovo provvedimento legislativo -come ha spiegato all’Aula il Relatore, Consigliere Di Pietro- è quello di migliorare l’assetto di governance dell’Agenzia, snellendo l’impianto organizzativo in virtù della presenza della figura dell’Amministratore unico, eliminando la figura del Direttore Generale, quelle apicali poste a capo dei dipartimenti stessi, con l’affidamento della gestione delle attività ai dirigenti individuati tra quelli del ruolo dirigenziale regionale, oppure reclutati attraverso procedure selettive pubbliche”.

L’Amministratore unico si configura quale funzionario onorario –è stato ancora detto nella relazione- in linea con le nuove tendenze di management pubblico, che privilegiano strumenti di gestione flessibili. Lo stesso Amministratore, che dovrà avere una comprovata professionalità ed esperienza  nelle materie dell’Agenzia, resta legato a questa da un rapporto di “funzione”, retribuito con un’indennità onnicomprensiva. La nuova articolazione delle strutture apicali dell’ARSARP, è stato infine sottolineato, consentirà di concretizzare un miglior raccordo della stessa Agenzia con la Regione e una riduzione dei costi dell’apparato organizzativo.

 

Sono intervenuti nella discussione generale sulla proposta di legge, e nella presentazione di emendamenti modificativi, evidenziando le rispettive posizioni favorevoli o contrarie al provvedimento nonché alle modificazioni proposte, i Consiglieri Federico, Fusco Perrella, Petraroia, Niro, Iorio, Lattanzio, Manzo, l’Assessore Facciolla e il Presidente della Giunta Frattura.

 

L’Assemblea ha iniziato quindi a esaminare quindi la parte dell’ordine del giorno relativa agli atti rogatori.

In particolare il Consigliere Scarabeo ha svolto una interrogazione, firmata anche dal collega Totaro, avente a oggetto l’”istallazione di un Turbina Eolica fra Bagnoli del Trigno e Pietracupa”. Ha risposto per l’Esecutivo regionale l’Assessore Facciolla. Il Consigliere Scarabeo si è detto parzialmente soddisfatto.

Lo stesso Consigliere Scarabeo ha quindi illustrato un’altra sua interrogazione avente a oggetto “Appalto integrato per l’affidamento della progettazione definitiva, esecutiva, relazione geologica, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e realizzazione dei lavori per il recupero e restauro del “Palazzo Liberty-Centro polifunzionale culturale e formativo” nel comune di Venafro”. Ha risposto per la Giunta regionale l’Assessore Nagni. Il Consigliere Scarabeo si è detto non soddisfatto.

 

Ancora il Consigliere Scarabeo ha svolto l’interrogazione a sua firma sulla “problematica legata al bando ministeriale e Inail Scuole Innovative – progetto presentato dal Comune di Venafro”. Ha risposto l’Assessore Nagni in nome della Giunta. Il Consigliere interrogante si è detto non soddisfatto.

 

Il Consigliere Federico ha svolto una interrogazione, a firma anche della collega Manzo, avente a oggetto “informazioni circa lo stato di avanzamento dell’affidamento al nuovo concessionario incaricato della riscossione delle entrate tributarie ed extratributarie degli enti locali molisani, compresa la gestione della tassa automobilistica regionale, nonché delle assunzioni previste nella clausola sociale”. Ha risposto per l’Esecutivo l’Assessore Nagni. Il Consigliere Federico si è detto soddisfatto.

 

Infine il Consigliere Petraroia ha svolto una interrogazione avente a oggetto il “sistema di Protezione Civile della Regione Molise”. Anche in questo caso la risposta dell’Esecutivo è stata affidata all’Assessore Nagni. Il Consigliere Petraroia si è detto parzialmente soddisfatto.

a cura dell'Ufficio Comunicazione del Consiglio Regionale del Molise

Realizzato da . Copyright 2001-2017.