Pizzone, dai piedi delle Mainarde Pietracupa lancia un messaggio di ottimismo

In una fase delicata per la politica, per le istituzioni e, soprattutto, per i cittadini, il Presidente del Consiglio regionale Mario Pietracupa lancia da Pizzone un messaggio di coesione e di ottimismo.

Alla vigilia del Capodanno, Pietracupa ha assistito alla rappresentazione della Natività organizzata nel piccolo Comune del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Al termine della suggestiva manifestazione, che ha attraversato gli scorci tipici e coinvolto quasi tutti gli abitanti del paese ai piedi delle Mainarde, il Presidente del Consiglio ha raggiunto la sede del Municipio dove, in compagnia del giovane Sindaco Letizia Di Iorio e dei Consiglieri ed Assessori pizzonesi, ha brindato al nuovo anno, non prima di aver salutato i figuranti e preso in braccio il dolcissimo bambino che, al freddo del clima montano, ma nel calore della mangiatoia, impersonava il Bambinello.

Un augurio semplice ma sentito e caloroso quello nella Sala consiliare del Comune.
«La sobrietà e la voglia di passare insieme queste feste così come il momento difficile vissuto a livello nazionale e regionale - ha detto Pietracupa - deve essere la base per la ripresa di un territorio che ha bisogno di esempi positivi per ritrovare la fiducia in se stesso e nelle proprie istituzioni. Ho scelto di venire a Pizzone per la fine dell'anno perché credo che rappresenti bene il nostro Molise piccolo, bello, operoso e speciale. Un paese particolare, volitivo, ma anche il tipico esempio di una realtà regionale sulla carta emarginata, che rischia di sentirsi ulteriormente isolata. Ecco, la mia presenza qui vuole proprio dare un piccolissimo segnale di come la Regione debba e intenda sostenere le proprie peculiarità e le sue comunità».
«A Pizzone - ha proseguito - ho trovato tanti giovani, un Sindaco capace e un gruppo di Amministratori che dà il massimo per assicurare un futuro al proprio territorio. Il Molise è pieno di esempi altrettanto positivi, ma è chiaro che senza il sostegno di chi gestisce il presente e il futuro della regione diventa tutto più complicato se non addirittura proibitivo. L'istituzione che rappresento ha l'obbligo di impegnarsi a fondo. I tempi che corriamo non ci consentono di commettere altri passi falsi e tutti, a cominciare dal piccolo figurante che ho abbracciato a fine rappresentazione, hanno bisogno di risposte concrete, non più eludibili».
«Rimbocchiamoci le maniche e restiamo ancorati alla nostra terra» è il messaggio di Pietracupa.

 «L'esempio di un'Amministrazione - ha concluso il Presidente dell'Assemblea legislativa di Palazzo Moffa -  come quella di Pizzone, così entusiasta nonostante gli ostacoli da superare ogni giorno, deve farci riflettere e aiutarci ad affrontare il presente con maggiore volontà, spirito di collaborazione e ottimismo. Pensando in positivo abbiamo una chance in più di rimetterci tutti insieme in carreggiata».
 

 

Realizzato da . Copyright 2001-2019.