Ingresso in Giunta di Rialzati Molise, Vincenzo Cotugno cede il posto a Riccardo Tamburro

BIG.jpg

«Ringrazio il presidente della Regione Paolo di Laura Frattura per aver dimostrato piena fiducia nei miei confronti offrendomi senza riserve di affiancarlo, ricoprendo l'incarico di assessore regionale. In effetti, in questo anno di lavoro ho già avuto il privilegio di contribuire al gioco di squadra occupandomi di programmazione e l'opportunità avuta mi ha fatto fare delle riflessioni che intendo rappresentare con estrema franchezza e serenità». A parlare è il consigliere regionale di Rialzati Molise, Vincenzo Cotugno, con riferimento alle questione relativa alla verifica di maggioranza all’interno dell’Esecutivo regionale.

«Il risultato delle ultime elezioni – dice Cotugno - mi ha premiato a livello individuale ma sopratutto a livello di lista, con un successo imprevisto ed imprevedibile. Per effetto di una legge elettorale particolare e anche per aver rinunciato al legittimo riconoscimento di un posto sul listino, al tirar delle somme, mi sono ritrovato da solo a rappresentare un intero movimento in Consiglio regionale. Altri avranno anche esultato per essersi garantiti maggiore presenza e visibilità ma io, così come tutti gli amici di Rialzati Molise, non ci siamo mai pentiti delle scelte fatte, operate sempre nell'interesse della coalizione e del nostro candidato presidente».

«Resta, però, da fare una considerazione: se avessi accettato di fare l'assessore – sottolinea il consigliere di Rialzati Molise - avrei continuato a rappresentare da solo il movimento che mi ha consentito di essere eletto. Ebbene, la politica non la si può fare sempre e solo in un'ottica individualista ed egoista. E' necessario guardare avanti, coinvolgere, saper anche rinunciare a posti importanti e per questo, credo, siamo già stati di esempio in più occasioni».

«Ho deciso, pertanto – annuncia Cotugno - di cedere il posto, che mi è stato offerto con disponibilità e anche con senso di obiettivo riconoscimento per il contributo determinante dato alla coalizione. L'assessore che abbiamo indicato al presidente è Riccardo Tamburro, uomo e politico di spessore; aggiungere altro sulla persona sarebbe superfluo, senza nulla togliere agli altri amici che meriterebbero, per le stesse ragioni, identico riconoscimento. Intanto anche lui, in qualità di coordinatore, è stato protagonista del nostro successo elettorale ma, cosa di non poco conto in questo delicato momento, il suo ingresso in Giunta non graverà ulteriormente sulle casse regionali in quanto già dirigente regionale che, pertanto, dovrà collocarsi in aspettativa senza retribuzione».

«Per quanto mi riguarda – conclude l’esponente di Palazzo Moffa - orgoglioso di rappresentare un movimento ed un gruppo di lavoro che vuole fare il bene del Molise, continuerò a portare avanti i progetti già avviati con impegno e soddisfazione, convinto di aver dato anche un contributo personale ad una politica diversa e continuare al fianco del presidente Frattura, a rappresentare il territorio della provincia di Isernia».

categorie: 

Realizzato da . Copyright 2001-2017.