CALRE, Niro a Bruxelles per la due giorni di lavoro

Il presidente del Consiglio regionale del Molise, Vincenzo Niro, ha partecipato questo pomeriggio alla prima delle due giornate di lavoro, in corso di svolgimento a Bruxelles, presso la sede del Comitato delle regioni, nell’ambito delle attività e dei progetti riferiti al Gruppo di lavoro “sussidarietà”, costituito all’interno della Commissione permanente della Conferenza dei presidenti delle Assemblee legislative regionali europee (CALRE).

La riunione è stata aperta dal nuovo coordinatore del Gruppo di lavoro “sussidiarietà”, Raffaele Cattaneo, presidente del Consiglio regionale della Lombardia, che ha illustrato il programma di lavoro per il 2014, continuando il discorso iniziato nel lontano 2004, per garantire ai Parlamenti regionali europei una partecipazione attiva e realmente rispettosa del principio di sussidiarietà, quale metodo di controllo politico delle proposte legislative dell’Unione Europea.

A tal fine è stata avanzata una proposta su quelle che devono essere le linee guida cui ottemperare per la realizzazione di questo obiettivo. E’ stata sottolineata l’importanza del Gruppo di lavoro “sussidiarietà”, come strumento rilevante attraverso cui le Assemblee della CALRE potranno dar voce alle loro richieste nell’ambito delle politiche europee, essendo deputate alla elaborazione della legislazione regionale attuativa dell’ordinamento europeo.

Il Gruppo, inoltre, dovrà dare corso a iniziative per rafforzare ed avviare, laddove assente, l’attività dei Parlamenti regionali in materia europea, prevedendo in ciascun Consiglio lo svolgimento di una sessione europea da chiudersi con un atto di indirizzo politico sul programma di lavoro annuale della commissione europea in materia di sussidiarietà.

Sì è ritenuto, altresì, opportuno esaminare tempestivamente all’interno di ciascun Parlamento regionale e Commissione consigliare competente, grazie al supporto del Gruppo “sussidiarietà”, specifici provvedimenti legislativi in discussione in Commissione al Parlamento europeo evidenziandone eventuali difetti in anticipo. In conclusione, si è rilevata la necessità di permettere alle Assemblee regionali legislative di esprimersi nella fase di elaborazione della normativa europea e di essere ascoltate e poter incidere efficacemente, anche e soprattutto nella fase prelegislativa nel rapporto con la Commissione europea.

Nel suo intervento, il presidente Niro ha espresso condivisione per le linee guida illustrate, confermando la disponibilità della Regione Molise a farsi portatore di iniziative di confronto e di dialogo sugli indirizzi contenuti nel programma, così come avvenuto per l’anno 2013.

Realizzato da . Copyright 2001-2018.