Primo Maggio, le parole del presidente Niro

BIG.jpg

«Ormai da qualche anno viviamo un Primo Maggio atipico, una giornata difficile da celebrare come un momento di festa, perché offuscata da troppe preoccupazioni, diffuse tra giovani e non, per il proprio futuro, per quel senso di precarietà permanente e per la paura costante di non riuscire ad andare avanti. Sebbene siano innegabili le difficoltà e le criticità che permangono nella nostra regione, a causa di una crisi evidentemente mondiale, non possiamo però tralasciare quei segnali di speranza che ci arrivano e ai quali dobbiamo necessariamente aggrapparci per ridare valore e centralità al lavoro nella vita di ogni uomo.

Troppi rischi sono connessi all’attuale situazione di difficoltà che non deve essere, tuttavia, una giustificazione a una realtà complessa, ma uno stimolo alla ricerca delle soluzioni più adeguate per invertire la rotta. Stiamo camminando in questa direzione e lavorando per ottenere risultati positivi, mettendo in campo quei progetti occupazionali in grado di creare nuove opportunità e ricercando con responsabilità quelle azioni utili a generare un cambiamento, quel cambiamento in grado di ridare fiducia ai nostri giovani e soprattutto quella voglia di continuare a crescere. Soprattutto a loro va il pensiero più grande nella ricorrenza del Primo Maggio e soprattutto a loro sono rivolti i nostri sforzi, da loro bisogna ripartire, perché loro sono il futuro.

Celebriamo, dunque, tale data rafforzando i valori della solidarietà e della cooperazione, ritrovando quel senso di unità che nei periodi più bui della nostra storia ci ha aiutato a trovare la strada giusta. Se è vero che tanti sono i mutamenti avvenuti nella società e molto è cambiata la tipologia stessa di lavoro, è anche vero che il nuovo scenario richiede un approccio diverso a tali problematiche. Formazione, creatività e capacità di innovare sono gli imperativi del nostro tempo per competere in un mercato da anni ormai chiuso a chi non riesce a fare la differenza. Il mio augurio oggi, pertanto, è a riscoprirsi e rimettersi in gioco sempre senza arrendersi alle difficoltà».

Vincenzo Niro

categorie: 

Realizzato da . Copyright 2001-2017.