Conferenza dei capigruppo, programmate due sedute: il 27 maggio ordinaria e il 3 giugno monotematica

La Conferenza dei capigruppo, convocata dal presidente Vincenzo Niro per la mattinata di oggi, 15 maggio 2014, e da lui stesso presieduta, per programmare i lavori dell’Assemblea, ha stabilito di tenere due sedute consecutive: martedì 27 maggio 2014 alle ore 11.00 e martedì 3 giugno 2014, sempre alle ore 11.00.

Nella seduta del prossimo 27 maggio, il primo punto in agenda sarà un ordine del giorno che il presidente Niro (primo firmatario) ha fatto firmare a tutti i presenti (Ioffredi, Monaco, Manzo, Parpiglia, Sabusco, Micone, Fusco Perrella e Totaro), e che sarà discusso da tutti i Consigli regionali, riguardante il “Sostegno dell’innalzamento del contenuto di succo di frutta nelle bibite analcoliche, vendute con il nome di frutta a succo”.

Con l’ordine del giorno i Consigli regionali “impegnano le Giunte regionali e i loro presidenti a porre in essere tutte le iniziative utili a sollecitare il Parlamento ad approvare un apposito emendamento diretto a rendere effettivo l’innalzamento della percentuale minima di frutta nei succhi e bevande analcoliche dall’attuale 12 per cento al 20 per cento, nel rispetto della disciplina comunitaria in materia di concorrenza”.

La proposta dell’ordine del giorno inviata al presidente Niro è stata formulata dalla Federazione Regionale Coldiretti del Molise, finalizzata appunto alla condivisione da parte della Regione. Secondo la Coldiretti, l’innalzamento della percentuale di frutta nelle bevande, considerato l’alto consumo stimato di cinquantamila chili di vitamina C in più all’anno da parte dei consumatori, concorrerebbe, tra l’altro, a migliorare concretamente la qualità dell’alimentazione ed a ridurre le spese sanitarie dovute alle malattie connesse alla obesità in forte aumento, oltre che consolidare il ruolo del “made in Italy” agroalimentare con i suoi effettivi e potenziali benefici in termini di occupazione e crescita del Paese e per la Comunità. “Nel Mezzogiorno – si legge nell’odg – nello specifico, l’agroalimentare può costituire il nerbo di un nuovo modello di sviluppo e di coesione territoriale”.

A seguire, gli altri argomenti non evasi nella precedente riunione.

La seduta del prossimo 3 giugno avrà carattere monotematico e riguarderà la “Crisi occupazionale e disoccupazione giovanile; presentazione Piano industriale per il rilancio della Gam di Bojano”. La seduta è stata richiesta dai consiglieri Angiolina Fusco Perrella (prima firmataria ,capogruppo PDL), Angelo Michele Iorio, Nicola Cavaliere, Nunzia Lattanzio, Salvatore Micone e Giuseppe Sabusco.

All’argomento è stato accorpato anche il punto riguardante una mozione a firma dei consiglieri Antonio Federico e Patrizia Manzo, protocollata l’8 ottobre 2013 “per la verifica delle condizioni contrattuali per i dipendenti della Gam”.

Realizzato da . Copyright 2001-2017.