Lavori consiliari, votata all’unanimità una mozione dei consiglieri Di Pietro e Parpiglia sulle agevolazioni ferroviarie a favore degli agenti di Pubblica Sicurezza

BIG.jpg

E’ stato aggiornato a martedì prossimo, 3 giugno 2014, il Consiglio regionale del Molise, tornato a riunirsi nella mattinata di oggi, 27 maggio, alle ore 11.00, sotto la presidenza di Vincenzo Niro. I lavori sono stati sospesi dal presidente poco dopo le ore 13.00, per la visita preannunciata, per un saluto di commiato, del generale di Corpo d'Armata Domenico Achille, comandante interregionale della Guardia di Finanza per l'Italia meridionale, accompagnato dal generale Vito Straziota, Comandante regionale. Gli ospiti sono stati ricevuti dal presidente Niro, dal governatore Frattura e dall'Ufficio di presidenza del Consiglio.

Prima della interruzione della seduta, l'assemblea, dopo alcune comunicazioni iniziali del presidente, ha accolto all’unanimità, in avvio, la richiesta di inversione, proposta dal consigliere Cotugno, dell'argomento riguardante il punto 6 all'ordine del giorno relativo alle legge regionale 18 maggio 1989, n.183 “Norme per il riassetto organizzativo e funzionale della difesa del suolo” e decreto legislativo 3-4-2006, n.152 e successive modifiche e integrazioni – Piano stralcio di bacino per l'assetto idrogeologico “Fenomeni gravitativi e processi erosivi” e Piano stralcio “Difesa delle alluvioni” riferiti al territorio della regione Molise ricadente nel bacino interregionale del fiume Sangro.

Ha relazionato lo stesso consigliere Cotugno, che ha spiegato i contenuti del provvedimento, precisando che la Giunta regionale, ai sensi di una intesa tra Regione Abruzzo e Regione Molise, ha proceduto alla presa d'atto dell'adozione dei Piani stralcio “Difesa delle Alluvioni” e “Fenomeni gravitativi e processi erosivi,” nonché delle relative norme tecniche, approvati dal Comitato dell'Autorità di Bacino interregionale del Fiume Sangro, per la porzione di territorio molisano riguardante i Comuni di Castel del Giudice, Montenero Valcocchiara, Pescopennataro, San Pietro Avellana e Sant'Angelo del Pesco. Non rilevandosi alcuna prescrizione da parte della Struttura tecnica regionale, la Giunta ha trasmesso l'argomento al Consiglio per l'approvazione. Il punto è stato votato all'unanimità.

All'unanimità è passato anche il primo punto in agenda, concernente un ordine del giorno a firma dei consiglieri Niro, Monaco, Parpiglia, Sabusco, Manzo Fusco Perrella, Micone e Totaro: “Sostegno dell'innalzamento del contenuto di succo di frutta nelle bibite analcoliche, vendute con il nome di frutta a secco”.
Il provvedimento è stato illustrato dal presidente Niro che l'ha definito «di indubbia importanza». «Abbiamo l'obbligo – ha detto il presidente – di assicurare ai nostri cittadini, alle nostre famiglie, prodotti di prima qualità. L'ordine del giorno ci è stato presentato dalla federazione della Coldiretti e molte regioni italiane l'hanno approvato». Con esso si impegna la Giunta regionale e il suo presidente a porre in essere tutte le iniziative utili a sollecitare il Parlamento ad approvare un apposito emendamento diretto a rendere effettivo l'innalzamento della percentuale minima di frutta nei succhi e bevande analcoliche dall'attuale 12 per cento al venti per cento, nel rispetto della disciplina comunitaria in materia di concorrenza. Sull'ordine del giorno, prima della votazione, dichiarandosi favorevoli, anche se con sfumature diverse, hanno preso la parola i consiglieri Nunzia Lattanzio, Nico Ioffredi, Patrizia Manzo e Carmelo Parpiglia.

Ancora all’unanimità è passata la mozione a firma dei consiglieri Di Pietro e Parpiglia, in materia di agevolazioni per gli agenti di Pubblica Sicurezza sui treni regionali. E' stato Cristiano Di Pietro a spiegare i contenuti del provvedimento che impegna “il presidente della Giunta regionale a siglare con Trenitalia un protocollo d'intesa sulla sicurezza dei servizi ferroviari regionali, che preveda la possibilità, per gli agenti appartenenti alla Polizia di Stato, all'Arma dei Carabinieri, alla Polizia Penitenziaria, alla Guardia di Finanza, al Corpo Forestale e al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, di godere di una agevolazione sul prezzo di vendita del titolo di viaggio sui treni che percorrono tratte regionali; a fronte di tale agevolazione, detti agenti, previa segnalazione della propria presenza in caso di servizio in borghese al capotreno, saranno a disposizione di quest'ultimo per coadiuvarlo nella attività di identificazione dei viaggiatori sprovvisti di titolo di viaggio, molesti o responsabili di atti vandalici”.

L'assessore ai Trasporti, Pierpaolo Nagni, nel suo intervento, si è impegnato a verificare il costo a carico della Regione prima di assumere ogni decisione in proposito. Ha suggerito, comunque, di eliminare l'entità dell'agevolazione richiesta nella mozione (60 per cento), in quanto potrebbero anche crearsi condizioni più favorevoli. Il suo suggerimento è stato recepito dal proponente e, come detto, l'intera mozione, come modificata, è stata approvata da tutto il Consiglio.

Sempre all’unanimità, infine, è stato votato un ordine del giorno, illustrato dal consigliere Sabusco, e presentato in precedenza unitamente all'ex consigliere Nico Romagnuolo, “inteso a promuovere sostegni economici a favore dei nuclei familiari sgomberati dalla prima abitazione, dichiarata inagibile in seguito al terremoto del 2002, per la quale non risulta completato l'iter di riparazione o di ricostruzione”. Sul punto sono intervenuti il consigliere delegato alla Protezione civile, Salvatore Ciocca e il vicepresidente della Giunta, Michele Petraroia, che si sono impegnati, ognuno per la parte di propria competenza, a verificare le varie situazioni in quanto “non c'è più emergenza”, sia dal punto di vista sociale che da quello della protezione civile. A proposito di quest'ultimo settore, il consigliere Ciocca ha informato come sia in dirittura d'arrivo il bilancio dell'Agenzia regionale, da dove, eventualmente, si potrebbe attingere per i sostegni di che trattasi.

Il consigliere Ciocca ha comunicato, altresì, la partenza, nel pomeriggio di oggi e nella mattinata di domani, di una colonna mobile della Protezione civile regionale che porterà aiuti alle popolazioni dell'ex Jugoslavia, colpite dalla eccezionale ondata di maltempo. «Al Molise – ha detto – è stato assegnato un Comune vicino Sarajevo».

Con la richiesta di rinvio alla prossima seduta, formulata dal presidente Frattura (accolta dal proponente), della mozione urgente a firma del consigliere Monaco “per impegnare il Presidente e la Giunta regionale ad attivarsi per adottare i provvedimenti previsti e, quindi, il rispetto della normativa in vigore in tema di contenimento della spesa pubblica e di riduzione dei costi degli apparati amministrativi”, il presidente Niro ha aggiornato i lavori a martedì prossimo, 3 giugno 2014, con seduta al mattino, ore 11.00 (monotematica sulla Gam) e al pomeriggio, ore 16.00 (seduta ordinaria).

categorie: 

Realizzato da . Copyright 2001-2018.