Convenzione agenti Pubblica Sicurezza e Trenitalia, interpellanza di Lattanzio, Fusco Perrella e Cavaliere

BIG.jpg

Con riferimento alla richiesta convenzione tra gli agenti di Pubblica Sicurezza e Trenitalia, i consiglieri Nunzia Lattanzio, Angiolina Fusco Perrella e Nicola Cavaliere hanno presentato una interpellanza - firmata anche da altri consiglieri regionali - al presidente della Giunta regionale e all’assessore ai Trasporti “per sapere come intendono procedere alla stipula della suddetta convenzione, tenendo conto di includere in essa anche il personale operativo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco”.

«Con la nota prot. n. 0000806 del 31 marzo 2014 il Vicepresidente Michele Petraroia ha sottoposto all’Assessorato regionale ai Trasporti l’istanza riferita alla stipula di una Convenzione tra Forze di Polizia e Trenitalia – RFI, che comporterebbe il diritto a viaggiare gratuitamente sulle linee ferroviarie. La nota, però, esclude i Vigili del Fuoco», sostengono i tre consiglieri.

«Gli agenti di pubblica sicurezza – continuano - sono definiti tali ai sensi dagli articoli 17, 18 e 43 del ‘Testo unico di legge sugli ufficiali ed agenti di pubblica sicurezza’ (R.D. 31 agosto 1907 n. 690, poi aggiornato dal decreto legge 6 maggio 2002 n. 83, convertito in legge 2 luglio 2002 n. 133); oltretutto bisogna sottolineare che il personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, sia in servizio permanente che volontario, nell'esercizio delle proprie funzioni gode della qualifica di agente di pubblica sicurezza, secondo l'art. 8, comma 1, della legge 27 dicembre 1941 n. 1570 ancora vigente anche dopo l'avvenuto riassetto del Corpo operato dall'art. 35 del decreto legge 8 marzo 2006 n. 139».

«Inoltre - aggiungono - la L.R. n.19/84 all’art. 28 ‘Libera circolazione’ stabilisce che gli appartenenti alle Forze di Polizia nonché i militari delle Forze Armate in servizio di pubblica sicurezza hanno diritto a fruire della libera circolazione sugli autobus adibiti a servizi pubblici di linea di interesse regionale o comunale. Le altre Regioni hanno previsto lo stesso diritto anche relativamente al trasporto ferroviario regionale tramite apposito convenzione con Trenitalia e il Vicepresidente Michele Petraroia ha sottoposto all’Assessorato regionale ai Trasporti l’istanza riferita alla stipula di una Convenzione tra Forze di Polizia e Trenitalia – RFI, che comporterebbe il diritto a viaggiare gratuitamente sulle linee ferroviarie».

«Dal CO.NA.PO. Molise (Sindacato Autonomo VV.F.) – evidenziano ancora - è stata inviata una nota con la quale, in relazione alla proposta presentata dal Vicepresidente Petraroia, si chiede l’inserimento nel progetto di convenzione anche del personale operativo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, per mestiere deputato a garantire la sicurezza della popolazione e per questo motivo qualificati come agenti di pubblica sicurezza. Oltretutto, la presenza dei rappresentanti delle Forze dell'Ordine comporterebbe una funzione di assistenza in caso di necessità, su richiesta del personale di bordo, per la repressione dei reati in genere, come nel caso di accertamento di identità o per il mantenimento dell’ordine pubblico».

«Per questo - concludono - sarebbe importante estendere questa convenzione anche al personale operativo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, allo scopo di poter garantire a bordo dei treni interventi idonei a reprimere atti che possano procurare danni alla clientela, al materiale rotabile e alle infrastrutture di stazione, nonché fornire interventi di soccorso pubblico».

categorie: 

Realizzato da . Copyright 2001-2018.