Niro, “Ripartire dalle Regioni per costruire un’Europa più vicina al cittadino”

BIG.jpg

“Se è vero che la fiducia dei cittadini nelle istituzioni europee continua a scendere, l’Europa non può fare a meno di un ampio consenso dell’opinione pubblica. Indispensabile per le istituzioni europee sarà dunque, invertire la rotta, dialogando meglio con i livelli locali ed in particolare con le Regioni, per dare vita ad un’Europa che sia nuovamente sentita come una casa”.

Lo ha rimarcato il Presidente del Consiglio regionale del Molise, Vincenzo Niro, nel corso dell’incontro di chiusura del gruppo di lavoro Sussidiarietà, riunitosi questo pomeriggio presso il Consiglio regionale della Lombardia, a Milano, sotto il Coordinamento del Presidente Raffaele Cattaneo.
L’incontro ha focalizzato l’attenzione sul ruolo delle Assemblee legislative regionali, che sono state chiamate dalla L. 234/2012, sulla scorta del Trattato di Lisbona, al controllo di sussidiarietà dei progetti di atti legislativi dell’Unione europea.

“Il discorso “Sussidiarietà” mi ha visto impegnato in prima linea, vedendo coinvolte in maniera forte le Assemblee Legislative delle Regioni d’Europa afferenti la CALRE. Per la Regione Molise si è reso necessario predisporre un nuovo disegno di legge, che, in attuazione della Legge 234/2012, dei principi fondamentali e dell’art. 65 del nuovo Statuto regionale, assicuri un più efficace coinvolgimento dell’Assemblea legislativa nei rapporti con l’Unione europea, anche per rendere operativo il controllo di sussidiarietà. La Proposta di legge, in fase di presentazione all’Assemblea legislativa della mia Regione, e che andrà ad abrogare la vigente legge regionale n. 32/2008, si è resa necessaria in vista del mutato contesto costituzionale europeo, che prevede tra le altre priorità, l’attribuzione di nuovi e concreti poteri di intervento dei Parlamenti regionali nel processo decisionale europeo”- questo l’intervento del Presidente Niro.

L’evento è stato arricchito dai contributi offerti da illustri relatori, tra tutti l’Onorevole Vannino Chiti, l’Onorevole Michele Bordo, Presidenti della XIV Commissione “Politiche dell’Unione europea”, rispettivamente l’uno del Senato l’altro della Camera, e Pilar Rojo Noguera, Presidente della CALRE, che ha richiamato l’attenzione dei presenti sulla necessità della collaborazione tra le Istituzioni europee per potenziare il ruolo della CALRE.

“Il mio auspicio è che su impulso della proposta di legge che mi accingo a sottoporre all’attenzione dell’assemblea che rappresento, emergano gli interessi della Regione Molise , che andranno così a contribuire alla definizione della posizione italiana, attraverso una proficua cooperazione tra i Parlamenti regionali e attraverso gli strumenti di raccordo Stato-regioni e Giunta-Consiglio regionale. Solo con queste premesse, ogni assemblea legislativa riuscirà ad attuare in maniera completa il principio di sussidiarietà”- queste le conclusioni del Presidente Niro.

categorie: 

Realizzato da . Copyright 2001-2018.