‘Dall’agricoltura sociale alla potenzialità dei gemellaggi in Europa’ - RURact torna in Molise. Il 25 febbraio l’evento di chiusura all’Auditorium dell’ex Gil

‘Dall’agricoltura sociale alla potenzialità dei gemellaggi in Europa’. E’ il tema di chiusura di un ciclo di seminari informativi legati al progetto Ruract che in questi due anni, con i suoi 5 incontri in vari paesi europei, ha avviato un proficuo dibattito tra cittadini, istituzioni, associazioni e amministrazioni sulle opportunità offerte ai territori dall’agricoltura sociale, in particolar modo a sostegno delle categorie più deboli e dell’occupazione. Coordinato dalla Presidenza del Consiglio regionale del Molise, l’obiettivo di Ruract è creare reti di città europee per attuare sinergie sociali, culturali ed economiche al fine di affrontare al meglio le sfide legate alla rivalutazione delle aree rurali mediante lo sviluppo di imprese agricole sociali. Una sfida su cui si concentreranno i lavori dell’ultima giornata informativa, , che si terrà domani, 25 febbraio 2016, presso i locali dell’Auditorium Ex Gil a Campobasso, a partire dalle ore 9:30. Sarà questa l’occasione, inoltre, per presentare i risultati ottenuti dal progetto europeo. Fare dell'agricoltura sociale una strategia per migliorare la competitività e le attività di business nelle aree rurali; sensibilizzare sulle politiche e le opportunità europee in materia di inclusione e protezione sociale; creare un nuovo senso dello sviluppo, di protezione sociale e di preservazione dell’ambiente nelle aree rurali; creare le condizioni per permettere alle persone svantaggiate con bassa capacità contrattuale di avere maggiori opportunità di integrazione sociale e di impiego attraverso le attività agricole; creare un quadro ideale per lo sviluppo di future azioni di collaborazione. Sono i pilastri sui quali si fonda il progetto Ruract che, come detto, ha attraversato diversi tra i maggiori centri d’Europa per far tappa in Molise, territorio caratterizzato da molti Comuni con un'alta percentuale di aree rurali, dove lo sviluppo delle attività agricole è fortemente limitato da fattori geomorfologici e climatici, dalla grande distanza dai mercati e dai centri maggiori e dall’accesso limitato al credito. Questi motivi rendono di certo di notevole importanza il convegno di domani che vedrà la presenza anche di ospiti stranieri che illustreranno i progressi e le opportunità che Ruract offre ai territori aderenti. Partner del progetto il Distretto di Scutari (Albania), il Comune di Konispol (Albania), l’associazione dei Comuni del Fiume Danubio (Bulgaria), la Contea di Dubrovnik (Croazia), l’associazione dei Comuni nella Repubblica di Croazia (Croazia), i Comuni di Mogila (Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia), Berovo (Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia), Agia (Grecia), Potenza (Italia), Kanjiźa (Serbia), il Ministero per l’Istruzione e la Cultura della Regione dell’ Extremadura (Spagna), la Fondazione Tarragona 2017 (Spagna), la Provincia di Saragozza (Spagna) e il distretto della Comunità di Calatayud (Spagna).

Programma

Scheda di registrazione

Realizzato da . Copyright 2001-2017.