Sintesi della seduta del Consiglio regionale del 27 settembre 2016

Si è riunito nella mattinata, presieduto da Vincenzo Cotugno, il Consiglio Regionale per la discussione di diversi punti all’Ordine del Giorno. All’inizio della seduta, il Presidente Cotugno ha informato l’Aula di aver ricevuto comunicazione da parte del senatore Ruta e dall’onorevole Venittelli di un colloquio informale avuto con il Ministro della Giustizia, Orlando, e altri rappresentanti del Governo nazionale sulla tematica della salvaguardia della Corte d’Appello di Campobasso. Da parte del Governo è stata manifestata la disponibilità per un incontro con la deputazione consiliare e il Comitato spontaneo contro la soppressione della Corte d’Appello di cui il Presidente Cotugno si è impegnato a tenere aggiornata l’aula.

Si è quindi aperta la discussione congiunta di due mozioni, una presentata dai Consiglieri Fusco Perrella, Iorio, Sabusco e Cavaliere, l’altra dal Consigliere Petraroia, inerenti l’organizzazione degli uffici del servizio Politiche sociali. Dopo un’ampia discussione, si è ritenuto di rinviare l’argomento ad un’altra seduta del Consiglio regionale, in attesa di un lavoro di studio della IV Commissione che possa meglio definire gli ambiti inerenti l’assistenza sociale e sanitaria e le misure a sostegno dell’occupazione.

Si è passati, poi, ad esaminare l’Ordine del Giorno proposto dai Consiglieri Monaco, Ioffredi, Micone, Niro, Ciocca, Sabusco e Parpiglia, per la “garanzia della destinazione delle risorse economiche per le politiche dello sviluppo delle risorse umane e per la produttività, relative all’anno 2015”, per il personale regionale. L’O.d.G, illustrato dal primo firmatario Monaco, dopo gli interventi di condivisione dei Consiglieri Federico e Fusco Perrella, nonché del Presidente della Giunta Frattura, è stato votato all’unanimità dall’Aula. Il provvedimento impegna il Presidente della Giunta regionale ad attivarsi presso la struttura regionale per: • “evitare che vengano destinate risorse economiche per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività, dell’anno 2015, all’istituto delle Progressioni Economiche Orizzontali, vista l’assenza dei presupposti legittimanti l’attivazione di detto istituto contrattuale; • far sì che le risorse del fondo –anno 2015 vengano destinate ai legittimi istituti contrattuali; • procedere, a breve, alla discussione della piattaforma 2016, che risulta già agli atti dell’Ente, nonché alla contrattazione delle somme da destinare agli istituti contrattuali ivi previsti e procedere eventualmente condivisi dalle parti alle progressioni economiche per l’anno 2016 del personale regionale che ne ha diritto, laddove venisse confutata l’impossibilità per l’anno precedente nel rispetto delle norme e a garanzia degli interessi di tutti”.

L’Assemblea, infine, ha approvato, sempre all’unanimità, un Ordine del Giorno presentato dal Consigliere Di Pietro riguardante la liquidazione –sospesa dal 2011- dei contributi agli agricoltori per danni prodotti a colture e bestiame dai cinghiali. Il provvedimento, illustrato dal presentatore Di Pietro, sollecita il Presidente della Giunta regionale a “reperire immediatamente le somme necessarie a liquidare i decreti ingiuntivi in atto fatti da alcuni agricoltori che hanno avuto danni e a prevedere nel prossimo Bilancio regionale le somme per la liquidazione delle richieste ancora in atto”.

a cura dell'Ufficio Comunicazione Pubblica del Consiglio Regionale del Molise

 

 

 

 

categorie: 

Realizzato da . Copyright 2001-2017.