Il Consigliere Monaco esprime solidarietà e apprezzamento per il lavoro svolto alla Presidente della Commissione parlamentare antimafia Rosy Bindi

Il Consigliere Filippo Monaco, in una missiva inviata alla Presidente della Commissione parlamentare d'inchiesta sul fenomeno della mafie, Rosy Bindi, le ha espresso solidarietà e apprezzamento per il lavoro svolto in questi anni. Questo il testo della lettera: "Cara Rosy,  permettimi il tono confidenziale con il quale voglio esprimere tutta la mia solidarietà e l’ennesimo attestato di stima nei tuoi confronti per il lavoro che oggi conduci dalla presidenza della Commissione Antimafia e per quanto hai già dimostrato nell’attività politica perché credo che l’amicizia e la confidenza possano superare i limiti del “politically correct”. Se don Abbondio era terrorizzato dal sentirsi come un vaso di coccio costretto a viaggiare fra vasi di ferro, pensa tu al disagio dei vasi di ferro circondati da vasi di coccio. Oggi abbiamo bisogno proprio di figure autorevoli e giuste che non perpetrino l’abietta consuetudine di essere forte con i deboli e debole con i forti. I risultati di tale atteggiamento sono, ahimè, sotto i nostri occhi. Sono pienamente convinto che le recenti affermazioni del Presidente della Regione Campania vadano proprio nella direzione opposta, purtroppo, e mostrano un modo di fare e di esprimersi che non solo non è rispettoso delle istituzioni, ma che nonostante tutto rischia di divenire modello per la formazione di una nuova classe dirigente. Questa nostra Italia ha bisogno di riaffermare valori importanti quali l’onestà, la democrazia, il rispetto delle regole e della legalità, la giustizia, l’uguaglianza economica e sociale, la condivisione. Solo camminando con queste pietre miliari come punto di riferimento si può sperare di raggiungere la libertà vera. Questo increscioso episodio è la dimostrazione che il lavoro che state svolgendo è necessario e doveroso. Grazie per il tuo coraggio e la disponibilità nel portare questo carico. Con affetto, Filippo Monaco".

a cura Ufficio stampa del Consigliere Monaco

Realizzato da . Copyright 2001-2017.