comunicato n. 1 del 20 dicembre 2016

Il Consiglio Regionale, presieduto dal Presidente Vincenzo Cotugno, nella seduta di oggi, ha approvato all’unanimità, un Ordine del Giorno, a firma dei Consiglieri Ciocca, Ioffredi, Di Nunzio, Petraroia, Monaco, Sabusco, Parpiglia, Totaro, Lattanzio, Di Pietro, Iorio, Micone, Cavaliere, Fusco Perrella e Cotugno, avente a oggetto: “Anagrafe dell’edilizia scolastica regionale e inserimento dati per mappatura edifici scolastici di ogni ordine e grado; verifica delle condizioni strutturali e successiva adozione di provvedimenti urgenti”. Il provvedimento è stato illustrato all’Aula dal primo proponente Ciocca. Sono intervenuti per esprimere, con diverse motivazioni, la loro condivisione gli altri firmatari Iorio e Petraroia. Ha espresso parimenti condivisione personale e del Gruppo M5S, anche il Consigliere Federico. Nei vari interventi è emersa, tra le altre cose, l’opportunità, espressa anche all’interno dell’O.d.g., di rendere operativo e stabile un coordinamento interistituzionale, nel rispetto delle rispettive responsabilità e competenze, tra Regione, Ministeri competenti ed Enti locali (Province e Comuni) proprietari degli Immobili adibiti a uso scolastico, per scambiare dati, condividendo conoscenze strutturali e statistiche al fine di programmare interventi mirati a garantire, utilizzando al meglio ogni risorsa disponibile, la sicurezza nelle scuole del Molise.

In particolare con l’Ordine del Giorno la massima Assemblea legislativa regionale, premettendo l’importanza del tema della sicurezza nelle scuole anche alla luce delle particolarità del territorio molisano classificato a “rischio sismico”, impegna il Presidente della Giunta a riferire sullo stato dell’arte dell’edilizia scolastica e sui finanziamenti disponibili per affrontare la problematica. Si chiede poi di verificare le motivazioni per le quali non risultano aggiornati i dati concernenti gli edifici scolastici al fine di rimuovere ogni ostacolo che impedisca o rallenti una basilare azione di conoscenza del fenomeno. Si chiede anche di verificare la possibilità di istituire un osservatorio o un coordinamento per assicurare l’opportuna disponibilità di questi dati per rendere pianamente incisiva e operativa l’ “Anagrafe Regionale dell’Edilizia Scolastica”, ARES, che ha, tra gli altri obiettivi, quello di fornire uno strumento conoscitivo da porre come base nei diversi livelli di programmazione del settore. Si suggerisce anche di affiancare all’ ARES un coordinamento tecnico al fine di accelerare le procedure di mappatura di ogni singolo edificio scolastico attivo sul territorio molisano. Tali azioni possono - si legge nell’Ordine del Giorno- essere utili a creare una sorta di “carta d’identità” di ogni edificio scolastico. Come pure si impegna il Presidente della Regione a verificare che ogni struttura scolastica risulti in possesso di una sceda tecnica pluri-informativa nella quale siano rilevabili condizioni oggettive e soggettive dell’edificio (grado di vulnerabilità, rischio sismico, eventuali proposte per il consolidamento, miglioramento dell’adeguamento e, nel caso, proposta di dismissione). Si chiede, infine, al Presidente della Giunta di attivarsi presso il Governo nazionale per reperire ulteriori somme da destinare alla sicurezza scolastica.

Il Consiglio Regionale ha poi preso atto dell’Accordo tra la Regione Molise e Trenitalia, seguito alla concessione, da parte del Governo nazionale, del contributo straordinario di 90 milioni di Euro, a copertura dei debiti del servizio trasporto pubblico regionale.

a cura dell'Ufficio Comunicazione Pubblica del Consiglio Regionale del Molise

 

 

 

 

 

Realizzato da . Copyright 2001-2017.