comunicato n. 1 del 27 dicembre 2016

Il Consiglio Regionale, presieduto dal Presidente Vincenzo Cotugno, nell’ultima seduta del 2016, ha approvato tre proposte di legge di iniziativa della Giunta regionale: “Disposizioni regionali in materia di promozione sportiva”, “Variazione di bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2016” e “Autorizzazione all’esercizio provvisorio di Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2017”.

La proposta di legge sulla promozione sportiva, illustrata all’Aula dalla relatrice, Consigliera Fusco Perrella, che ha avuto la condivisione di tutte le forze politiche tanto da essere votata all’unanimità, si prefigge il compito –come ha spiegato la stessa relatrice- di riordinare e semplificare le norme regionali vigenti in materia di promozione sportiva e tempo libero, riconoscendo la funzione sociale della pratica sportiva quale momento essenziale di crescita e sviluppo individuale e di aggregazione sociale. Nella relazione si è evidenziato come il Molise, pur vantando numeri dello sport particolarmente qualificanti (784 società iscritte al CONI, 22 mila atleti e cica 6 mila operatori sportivi, IV regione in Italia per numero di società sportive ogni 100 mila abitanti, un aumento nel 2015 dello 0,3% della popolazione che dichiara di fare attività sportiva) “risulta essere una delle regioni più “pigre” per popolazione complessiva dedita alle attività sportive”. La legge, tra le altre cose, intende appunto sostenere le attività già in atto e aumentare il numero dei cittadini di ogni età e condizione (giovani, adulti, ma anche anziani e disabili) che possono dedicarsi, nel luogo in cui vivono, allo sport e alla socialità che esso genera. In particolare la legge appena varata si prefigge, tra i vari obiettivi, quello di: programmare iniziative e manifestazioni sportive; valorizzare e implementare l’impiantistica sportiva; promuovere lo sport in tutte le fasce d’età; valorizzare il talento sportivo dei singoli e delle squadre; incentivare le associazioni sportive dilettantistiche. La legge poi traccia i compiti specifici della Regione (programmazione, organizzazione diretta e indiretta d iniziativa a carattere regionale, interregionale nazionale e internazionale) e dei Comuni (organizzazione di attività sportive, del tempo libero e dell’attività motoria di ogni età). Il testo normativo, infine, dettaglia quali sono i beneficiari e le tipologie dei contributi previsti per la promozione dello sport e di chi lo pratica. Sono intervenuti per illustrare i rispettivi emendamenti presentati, il Consigliere Parpiglia, delegato del Presidente della Giunta per lo sport, e il Consigliere Niro. L’Aula ha anche approvato, sempre all’unanimità, un Ordine del Giorno presentato dal Consigliere Parpiglia, collegato alla PDL votata, che impegna il Presidente della Giunta regionale “a predisporre nella proposta di legge concernete il bilancio 2017-2019 un congruo finanziamento per la promozione sportiva”.

L’Assemblea ha quindi votato a maggioranza, con l’astensione dei Consiglieri Petraroia, Fusco Perrella, Manzo e Federico, la variazione al bilancio 2016, che prevede, come ha spiegato il relatore, Consigliere Di Nunzio, il materialmente utilizzazione dell’anticipazione di liquidità pari a 19 milioni e 371 mila euro richiesti per far fronte ai debiti del sistema sanitario regionale.

Il Consiglio regionale, in conclusione, ha votato, sempre a maggioranza, con i voti contrari dei Consiglieri Fusco Perrella e Iorio, e l’astensione dei Consiglieri Manzo e Federico, l’ “Autorizzazione all’esercizio provvisorio di Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2017”, che consente, come sottolineato dal relatore, Consigliere Di Nunzio, di assicurare la continuità dell’attività amministrativa della Regione.

a cura dell'Ufficio Comunicazione Pubblica del Consiglio Regionale del Molise

 

 

 

 

 

Realizzato da . Copyright 2001-2017.