comunicato n. 1 del 7 febbraio 2017

Il Consiglio regionale, presieduto dal Presidente Vincenzo Cotugno, nella seduta pomeridiana di oggi, ha approvato all’unanimità una Mozione a firma dei Consiglieri Ciocca (che l’ha anche illustrata all’Aula), Sabusco, Niro, Ioffredi, Di Pietro, Petraroia, Totaro, Lattanzio, Monaco, Scarabeo, Parpiglia, Manzo, Federico, Fusco Perrella e Iorio, riguardante “la gestione delle acque pubbliche generate nel territorio della regione Molise”.

Sono intervenuti nella discussione generale e per dichiarazione di voto i Consiglieri Ciocca, Federico, Niro, Lattanzio, Petraroia, Iorio, Monaco e l’Assessore Nagni, che hanno ricordato l’importanza strategica per la Regione Molise della risorsa idrica e la necessità di tutelarla e valorizzarla anche sotto l’aspetto del rientro economico, oltre che per il migliore utilizzo finalizzato allo sviluppo agricolo del territorio regionale.

In particolare, la Mozione votata, impegna il Presidente della Giunta regionale, l’Assessore competente e l’intera Giunta: • “a monitorare con particolare attenzione, a tutela della nostra regione, l’evolversi della potenziale realizzazione del nuovo invaso di Piana dei Limiti;

• a intervenire in ogni sede politica, istituzionale e giuridica affinchè eventuali corresponsioni dovute alla Regione Molise, sia dalla Regione Puglia e dalle altre confinanti e servite dall’acqua molisana, siano recuperate con particolare riguardo a quanto riscosso, in termini di infrastrutture e/o di rimborsi spettanti per ristoro ambientale;

• a relazionare al Consiglio regionale, entro 60 giorni dall’approvazione della Mozione, sia circa l’esposizione debitoria della Azienda Regionale Molise Acque verso le istituzioni delle regioni Puglia, Campania ed Abruzzo e le relative azioni di recupero del credito, sia l’avvio delle procedure per la revisione delle tariffe per le Regioni Puglia e Abruzzo alla pari dell’adeguamento già ottenuto per la Regione Campania;

• a procedere ad una rimodulazione delle tariffe, ove non rispondenti al giusto corrispettivo”.

Il Presidente Cotugno ha ringraziato tutti i Consiglieri per l’unanimità raggiunta su un tema, come quello dell’acqua, di grande rilievo per una regione come il Molise. Il Presidente ha quindi partecipato all’Aula che darà attenzione a tutte le sollecitazioni venute dal dibattito per quanto nelle facoltà del Consiglio e dei suoi organi.

 

In mattinata l’Assemblea regionale, in una discussione unificata, si era occupata di due Mozioni (una a firma del Consigliere Petraroia, l’altra a firma dei Consiglieri Fusco, Iorio, Sabusco e Cavaliere) e di un Ordine del Giorno (a firma dei Consiglieri Iorio, Fusco Perrella, Sabusco e Cavaliere) concernenti le vertenze della GAM e dello Zuccherificio del Molise. I tre provvedimenti miravano, con varie argomentazioni, a conoscere gli ultimi sviluppi riguardanti le due vertenze e ad avere notizia da parte dell’Esecutivo di quali iniziative intende intraprendere nel prossimo futuro. Dopo l’illustrazione dei provvedimenti fatta dai primi firmatari, Petraroia e Fusco Perrella, sono intervenuti il Consigliere Iorio e l’Assessore Facciolla. L’Aula ha quindi deciso di rinviare l’intero argomento alla prossima seduta del Consiglio per tenere conto delle risultanze del Tavolo di confronto di domani a Roma con il Governo sulla GAM e per prendere atto degli incontri che ci saranno nei prossimi giorni con i soggetti interessati alle singole vertenze. In due lunghi incontri il Presidente Cotugno e l’Assessore Facciolla hanno quindi audito, separatamente, le delegazioni di lavoratori dello Zuccherificio del Molise e della GAM.

a cura dell'Ufficio Comunicazione Pubblica del Consiglio Regionale del Molise

 

 

 

 

 

Realizzato da . Copyright 2001-2017.