Raddoppia il fondo per la cura dei disturbi dello spettro autistico

Il 17 ottobre scorso, il Consiglio regionale del Molise ha approvato la legge per le disposizioni regionali in materia di disturbi dello spettro autistico e disturbi pervasivi dello sviluppo, una norma attesa da tempo. Tuttavia, come spiega la portavoce M5S in Consiglio regionale Patrizia Manzo, rimanevano forti perplessità circa la reale copertura finanziaria della legge. Ora arriva una buona notizia dalla Camera.

“Proprio in questi giorni – spiega Patrizia Manzo – grazie all’attenzione e alla sensibilità dei nostri colleghi in Parlamento, il Fondo per l’autismo, istituito nel 2015 con un emendamento del MoVimento 5 Stelle alla Manovra, è raddoppiato passando da 5 a 10 milioni di euro sia per il 2019 che per il 2020. Si tratta di un risultato molto importante che speriamo possa tradursi in un aiuto concreto per le tante persone colpite da questa sindrome”.

Quello odierno, tra l’altro, è soltanto l’ultimo risultato che siamo riusciti a ottenere in favore dei soggetti affetti dal disturbo dello spettro autistico. Questa, infatti, è una battaglia che il MoVimento 5 Stelle porta avanti in Parlamento da anni. Nel 2015, come ha ricordato la portavoce M5S alla Camera Silvia Giordano, fu un nostro emendamento alla Manovra a consentire l’istituzione di tale Fondo, la cui dotazione venne fissata in 5 milioni all’anno nonostante la nostra richiesta fosse per una cifra nettamente superiore.

Lo scorso anno, sempre in Legge di Bilancio, riuscimmo ad evitare che i 5 milioni destinati al Fondo per il 2016 e mai utilizzati andassero persi, a causa del mancato sblocco di quelle risorse da parte del governo. Anche in quel caso un emendamento del MoVimento 5 Stelle fece in modo che quei 5 milioni venissero recuperati e si aggiungessero alla somma già prevista per il 2017, passata così a 10 milioni.

 

a cura Ufficio stampa del gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle

Martedì, 3 Ottobre, 2017

Realizzato da . Copyright 2001-2017.