Micone sul nuovo Regolamento consiliare: occorre uno strumento aggiornato rispetto ai tempi del confronto democratico odierno

“A poco tempo dalla mia elezione, ho definito con la  Segreteria Generale e la Direzione Supporto alle attività dell’Assemblea una proposta di revisione e armonizzazione con il nuovo Statuto del Regolamento di funzionamento del Consiglio regionale”. Lo ha annunciato il Presidente del Consiglio Regionale Salvatore Micone a margine di un incontro tecnico sul nuovo Regolamento di funzionamento dell’Assemblea avuto in mattinata con le strutture del Consiglio regionale.

“Sul testo ci confronteremo in queste settimane –ha continuato il Presidente- con le forze presenti in Consiglio per arrivare a varare la versione definitiva in Ufficio di Presidenza agli inizi di settembre. Sarà quindi la volta dell’esame in Commissione e quindi in Aula”.

“L’attuale Regolamento, varato dal Consiglio nel marzo del 1985 –ha detto ancora Micone-,  era frutto di un’altra stagione politica e soprattutto di un altro Statuto, approvato nel 1971. Ritengo quindi assolutamente necessario che l’Assemblea si doti di uno strumento più moderno che sia coerente con il testo vigente dello Statuto regionale, varato nella scorsa legislatura, e con la più recente legge elettorale. Come pure occorre che il Regolamento sia aggiornato rispetto ai tempi del confronto democratico odierno e sia quindi in grado di far sentire ogni Consigliere di maggioranza o di minoranza tutelato e salvaguardato nella funzione svolta”.

a cura dell'Ufficio Comunicazione pubblica del Consiglio Regionale

categorie: 
Lunedì, 30 Luglio, 2018
categorie notizie: 

Realizzato da . Copyright 2001-2018.