comunicato n. 12 del 27 settembre 2018

“Istituzione del Parco Archeologico Storico Naturale del Sito di San Vincenzo al Volturno” è il titolo della proposta di legge presentata dai Consiglieri regionali Massimiliano Scarabeo, Andrea Di Lucente, Gianluca Cefaratti, Filomena Calenda, Salvatore Micone, Paola Matteo, Quintino Pallante, Eleonora Scuncio, Vittorino Facciolla, Micaela Fanelli, Antonio Tedeschi, Nicola Eugenio Romagnuolo, Armandino D’Egidio e Aida Romagnolo.

Con la PdL la Regione Molise, come si legge nell’art. 1, riconosce il carattere archeologico storico-artistico-naturale del patrimonio del sito dell’antica Abbazia di San Vincenzo al Volturno e le specificità ambientali del territorio in cui esso ricade. L’iniziativa legislativa, in conseguenza, istituisce il “Parco archeologico storico-naturale del sito di San Vincenzo al Volturno”.

Tra le principali finalità del Parco, come si specifica nell’art. 2, vi sono: la salvaguardia, valorizzazione e gestione delle testimonianze materiali del complesso monastico di San Vincenzo al Volturno; la protezione degli ecosistemi naturali; la salvaguardia di biotipi e di formazione geologiche, geomorfologiche, speleologiche di rilevante valore preistorico, storico, scientifico, culturale, didattico scenico e paesaggistico; la tutela della qualità di corsi d’acqua e dei sistemi idrici; la promozione e l’organizzazione della fruizione turistica; l’educazione alla conservazione della natura attraverso la conoscenza degli ambienti naturali e la visita orientata alle aree protette.

Il Presidente del Consiglio regionale, Salvatore Micone, ha assegnato la proposta di legge per  l’avvio dell’esame di rito alla IV Commissione, Servizi sociali, competente per materia.

a cura dell'Ufficio Comunicazione Pubblica del Consiglio Regionale del Molise 

Realizzato da . Copyright 2001-2018.