Il Consiglio approva un ordine del giorno sul progetto di tunnel tra il porto e i lungomare nord di Termoli

Il Consiglio regionale, presieduto dal Presidente Salvatore Micone, ha tenuto oggi una seduta monotematica per discutere dell’argomento relativo alla “variante al PRG del Comune di Termoli, propedeutica alla realizzazione di un “sistema integrato per la viabilità e mobilità sostenibile” comprendente un “tunnel di raccordo stradale tra il porto e il lungomare nord con parcheggio multipiano interrato al di sotto di piazza Sant’Antonio e recupero funzionale dell’adiacente parcheggio multipiano area denominata Pozzo Dolce (Deliberazione del Consiglio comunale di Termoli n. 29 del 27 luglio 2018)”.

La richiesta di convocazione di una riunione dell’Assemblea su questo specifico argomento era giunta, a norma dell’art. 28 dello statuto regionale,  al Presidente Micone dai Consiglieri Greco, Manzo, Fontana, De Chirico, Primiani e Nola.

Il Consigliere Fontana ha introdotto l’argomento, spiegando anche le motivazioni della richiesta di una seduta monotematica dell’Assemblea legislativa regionale su un tema ritenuto di particolare rilevanza sociale per la città di Termoli.

Nell’ampio dibattito ingenerato sono intervenuti per esprimere la loro posizione in merito i Consiglieri Romagnuolo A., Calenda, Romagnuolo N.E., Greco, Iorio, De Chirico, Tedeschi, Cefaratti, Manzo, Facciolla, il Sottosegretario Pallante e il Presidente della Giunta Donato Toma.

Sono stati quindi presentati due atti di indirizzo, uno a firma dei Gruppi della Maggioranza (un ordine del giorno sottoscritto da Toma, Cefaratti, Romagnuolo N. E.,  Romagnuolo A., Calenda, Matteo, Pallante, Iorio, Micone, Scarabeo) e l’altro a firma dei Consiglieri del Gruppo del Movimento 5 Stelle (una mozione da Fontana, Primiani, De Chirico, Nola e Greco).

Si sono quindi sospesi i lavori per cercare una possibile intesa al fine della sottoposizione all’Aula di un atto di indirizzo ampiamente condivisibile.  

Alla ripresa della seduta, all’ordine del giorno della maggioranza è stato presentato un emendamento integrativo del dispositivo.  L’emendamento, originariamente sottoscritto dagli stessi Consiglieri di maggioranza, è stato successivamente sottoscritto anche dai Consiglieri De Chirico, Nola, Greco, Fontana, Manzo e Primiani. Questi ultimi, a loro volta, in un secondo tempo, hanno presentato per proprio conto un altro emendamento abrogativo di parte del dispositivo dell’odg. I due emendamenti sono stati posti a votazione: quello abrogativo  è stato respinto, mentre quello integrativo del dispositivo è stato approvato a maggioranza.

Il testo dell’ordine del giorno, così come emendato, è stato approvato con 16 voti favorevoli,  contrari i Consiglieri Facciolla e Fanelli.

La mozione concorrente presentata dal gruppo M5S è stata quindi ritirata.

 

In particolare con l’ordine del giorno approvato il Consiglio Regionale “per quanto di competenza, rinnova l’opportunità affinché l’Amministrazione Comunale di Termoli valuti il ricorso allo strumento referendario, per registrare appieno il sentimento dei cittadini sulla realizzazione dell’opera denominata “Tunnel di raccordo stradale tra il Porto ed il Lungomare Nord con parcheggio multipiano interrato al disotto di Piazza Sant’Antonio e recupero funzionale dell’adiacente parcheggio multipiano area denominata  Pozzo Dolce  (DCC di Termoli n.29 del 27 luglio 2018)”.

Un diverso avviso sull’utilizzo dello strumento referendario determina un’assoluta contrarietà da parte del Consiglio Regionale alla realizzazione dell’opera”.

Il Consiglio impegna poi la III Commissione consiliare permanente a volgere una indagine conoscitiva con riguardo al procedimento riguardante l’opera  e a riferire in Aula sulle informazioni acquisite e le conclusioni raggiunte.

a cura dell'Ufficio Comunicazione pubblica del Consiglio Regionale del Molise

categorie: 

Realizzato da . Copyright 2001-2018.