Fanelli presenta una proposta di legge per la riduzione delle indennità ai Consiglieri regionali e destinazione dei risparmi per politiche a sostegno dei negozi dei piccoli comuni

Il Consigliere Micaela Fanelli ha presentato una proposta di legge, contraddistinta con il n. 30, avente ad oggetto: “Riduzione delle indennità ai Consiglieri regionali e destinazione dei risparmi per politiche a sostegno dei negozi dei piccoli comuni”.

La PdL “nasce dall’esigenza – si legge nella relazione illustrativa- di dare un segnale inequivocabile della volontà di ridurre strutturalmente le spese sostenute dalla Regione per i costi della politica, riducendo le indennità ed eliminando anacronistici istituti come quello dell’Assegno di fine mandato”.

In particolare l’atto legislativo prevede, all’art. 1, l’abolizione dell’Assegno di fine mandato per i componenti dell’Assise consiliare; mentre, all’art. 2, viene fissata al 18,33% la riduzione del trattamento economico dei Consiglieri regionale, del Presidente del Consiglio regionale, del Presidente e dei componenti della Giunta.

Le economie generate dalle riduzioni previste dalla proposta di legge –si rileva ancora nell’art. 3 - verranno destinate al finanziamento di politiche a sostegno dei negozi nei piccoli comuni.

Il Presidente del Consiglio regionale Salvatore Micone ha assegnato la proposta di legge per l’esame di rito alla I Commissione consiliare, Ordinamento ed organizzazione amministrativa, competente per materia.

 

a cura dell'Ufficio Comunicazione pubblica del Consiglio Regionale del Molise

Realizzato da . Copyright 2001-2019.