presentata una proposta di legge per inserire criteri di qualità e quantità per l'erogazione dei contributi da assegnare alle varie strutture socio-educative attive sul territorio della regione Molise

I Consiglieri regionali Antonio Tedeschi, Armandino D’Egidio, Paola Matteo e Salvatore Micone hanno presentato una proposta di legge concernente: “Modifiche all’art. 47 della legge regionale 6 maggio 2014, n. 13- Riordino del sistema regionale integrato degli interventi e servizi sociali”.

La pdl –come si sottolinea nella relazione illustrativa-, ribadendo l’importanza dei Centri Socio Educativi, quali spazi aperti e profondamente inseriti all’interno delle dinamiche quotidiane dei contesti nei quali operano, si prefigge di regolamentare, perseguendo l’interesse generale della comunità, la ripartizione dei contributi da assegnare alle varie strutture socio-educative attive sul territorio della regione Molise. A tal fine viene proposto di aggiungere un comma, il 4 bis, all’art. 47 della legge regionale 23 del 2014, regolante la materia, che fissa dei criteri di qualità e di quantità per l’erogazione delle prestazioni  e dei sostegni, favorendo quelle strutture dove si registra, tra l’altro, maggiore completezza dell’offerta di servizi e dove è richiesta la presenza di particolari figure professionali.

a cura dell'Addetto Stampa del Consiglio Regionale del Molise (MS)

Realizzato da . Copyright 2001-2019.