comunicato stampa n. 162 del 5 luglio 2019 - seduta Consiglio regionale

Presieduto dal suo Presidente Salvatore Micone, si è riunito nel pomeriggio di oggi il Consiglio regionale.

Al primo punto all’ordine del giorno vi era il prosieguo dell’esame della mozione a firma dei Consiglieri A. Romagnuolo, Calenda, Facciolla, Fanelli, Primiani, Fontana, Nola, Greco, De Chirico e manzo, avente ad oggetto, “Assessore regionale Luigi Mazzuto – Sfiducia e impegno al Presidente Toma a valutare le condizioni politiche per la permanenza nell’incarico di Assessore regionale”. La discussione dell’argomento era già iniziato nella seduta dell’Assise del 25 giugno. In quell’occasione si era anche proceduto ad una votazione per appello nominale, ma non si era raggiunto il numero legale.

Nella seduta di oggi, quindi, prima di procedere alla votazione, il Presidente della Regione, Donato Toma ha comunicato all’Aula di aver ricevuto una nota da parte dell’Assessore Mazzuto nella quale lo stesso, nel precisare di aver sempre svolto con dedizione e passione l’incarico affidatogli, rimette nelle sue mani il ruolo di Assessore regionale in quota Lega, restando in attesa di provvedimenti in relazione alle intenzioni di adottare. Di conseguenza il Presidente Toma ha informato l’Assemblea di volere aprire una fase di riflessioni, sia locale che nazionale, trattandosi di questioni di interesse di un tassello importante della coalizione come la Lega.  Alla luce di questi nuovi fatti, ha chiesto il ritiro della mozione. Il primo firmatario dell’atto di indirizzo, Aida Romagnuolo, ha chiesto, invece, che si procedesse alla votazione della stessa. La mozione non è stata approvata, non avendo ricevuto la maggioranza (10 voti favorevoli e 10 contrari).

Il Presidente Micone ha quindi aggiornato la seduta a martedi prossimo.

Campobasso, 5 luglio 2019

a cura dell'Ufficio Comunicazione pubblica del Consiglio Regionale del Molise (MS)

 

Realizzato da . Copyright 2001-2019.