Conferenza dei capigruppo allargata ad assessori e consiglieri

Si è tenuta in mattinata la Conferenza dei Capigruppo, convocata dal Presidente, Mario Pietracupa, per una riflessione sul particolare momento istituzionale, scaturito a seguito della sentenza del Consiglio di Stato, che di fatto confermato l’annullamento delle elezioni di un anno fa. Alla riunione, tenutasi presso la Sala consiliare, hanno preso parte anche assessori e consiglieri: in totale, 21 presenti.

Il Presidente Pietracupa, nel confermare l’Ordine del giorno dei lavori del Consiglio, previsto per domani, 6 novembre, alle ore 11,00, ha dato comunicazione agli intervenuti di una nota - consegnata agli stessi in copia - inviata al Ministro dell’Interno e al Prefetto di Campobasso, per conoscere come far proseguire l’attività del Consiglio regionale in regime di prorogatio. Ha chiesto, altresì, un incontro con il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio. Il Presidente del Consiglio ha evidenziato il percorso fin qui seguito, anche grazie al conforto fornito dal Prefetto di Campobasso, con il quale c’è stata convergenza anche da parte dell’Avvocatura distrettuale dello Stato.

«Tra gli atti adottati – ha scritto Pietracupa nella nota - va annoverato un intervento di modifica della deliberazione legislativa statutaria, approvato con prima deliberazione nella seduta consiliare del 19 ottobre 2002, inteso ad allineare le previsioni statutarie alle norme di coordinamento di finanza pubblica del decreto legge n.138/2011 e del decreto legge 174/2012, sicuramente da reputarsi urgente alla luce dei tempi ristretti per adempiere e delle sanzioni ivi previste. La seconda lettura delle modifiche e la successiva nuova pubblicazione notiziale del testo statutario , come modificato, potranno aver luogo entro il prossimo dicembre, restando inteso che la promulgazione avverrebbe decorsi tre mesi dalla pubblicazione notiziale. Così pure, entro breve tempo, si potranno perfezionare i provvedimenti di legge ordinaria necessari a compiere l’adeguamento alle disposizioni di cui ai decreti sopra richiamati ed altri interventi, soprattutto di carattere finanziario e contabile, il cui rinvio alla nuova legislatura potrebbe determinare ritardi dannosi. Si rappresenta quanto sopra per doverosa informazione e per conoscere l’avviso delle medesime, che si prega di voler comunicare con ogni consentita urgenza, ove fosse contrario».

Il Presidente Pietracupa ha quindi comunicato ai presenti di aver ottenuto il richiesto incontro con il Sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Catricalà, per venerdi prossimo, 9 novembre, alle ore 19,00. «Da questo importante appuntamento – ha aggiunto Pietracupa – dipenderà anche l’eventuale percorso della legge elettorale che, per il momento, non intendo iscrivere all’ordine del giorno dei lavori. Dobbiamo conoscere per bene le strade da percorrere. In ogni caso vi porterò tempestivamente a conoscenza dell’esito della riunione, convocando una nuova Conferenza dei capigruppo».

Il Presidente ha anche informato i capigruppo di aver ricevuto una richiesta dal Presidente della Corte dei Conti regionale per celebrare insieme il 150° anniversario della istituzione dell’importante organismo e di aver dato l’ok per il coordinamento della Regione Molise al progetto “Via Francigena”. Entrambi gli aspetti saranno supportati da ordini del giorno che dovrebbero essere iscritti nella stessa giornata di domani. L’Assessore Chieffo e i Consiglieri Romano e Marinelli, condividendo quanto messo in campo dal Presidente Pietracupa, hanno ribadito di voler sapere cosa il Consiglio regionale può fare ancora in questo lasso di tempo, prima che si torni al voto. Romano e Marinelli, hanno chiesto anche di voler conoscere i provvedimenti che adotta la Giunta regionale. «Non vorrei – ha detto Romano – che noi facciamo analisi sui singoli provvedimenti da discutere e la Giunta va spedita come un treno». Romano ha sollecitato, altresì, nella prossima Conferenza dei capigruppo, la calendarizzazione dei lavori. «Se ci sono argomenti su temi seri – ha detto Marinelli - dobbiamo condividerli tutti. Se dobbiamo fare propaganda elettorale non ci sto. Anche l’operato della Giunta deve essere corretto e trasparente», ha concluso Marinelli.

Il Consigliere Tamburro ha, invece, dato notizia della conclusione delle audizioni per quel che concerne le problematiche legate al mondo del lavoro, di cui era stata interessata la Seconda Commissione. Il Consigliere Cavaliere ha suggerito di dare copia della relazione a tutti i consiglieri e procedere successivamente all’esame dell’aula. Per il discorso sanità, secondo Pietracupa, «non possiamo procedere con un atto legislativo, ma non possiamo neppure ignorare il lavoro svolto dalla IV Commissione. In ogni caso domani in aula ci sarà anche il Presidente Iorio e si potrà chiedere la discussione del problema. Il punto potrebbe essere iscritto anche domani stesso».

Realizzato da . Copyright 2001-2019.