Il Consiglio regionale celebra la gionrata mondiale dell'inanzia e adolescenza, Micone:Ogni bambino e bambina ha diritto a una vita serena, ad avere la possibilità di usufruire di strumenti necessari per realizzare i propri sogni

Per celebrare la Giornata mondiale dell’infanzia e adolescenza ed i 30 anni dall’approvazione da parte delle Nazioni Unite della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza – la Presidenza del Consiglio Regionale in collaborazione con il Comitato regionale Unicef, il Garante dei diritti della Persona e l’Ufficio Scolastico Regionale ha ospitato presso l’Aula Consiliare una rappresentanza del Liceo “S. Pertini”, del Liceo Classico “M. Pagano” e Liceo Artistico “G. Manzù” di Campobasso.

La giornata ha avuto la finalità di avvicinare le nuove generazioni alle Istituzioni, incentivandone il senso civico ed ha visto, per un giorno ragazzi delle classi quinte degli Istituti coinvolti, assumere il ruolo di Consiglieri regionali nel corso di una simulazione di una seduta di Consiglio, confrontandosi su una Proposta di Legge elaborata dagli stessi sul tema dell’ambiente, dal titolo “La Regione Farfalla”.

 “Ogni bambino e bambina ha diritto a una vita serena, ad avere la possibilità di usufruire di strumenti necessari per realizzare i propri sogni. La politica deve contribuire alla partecipazione e alla formazione e soprattutto alla tutela dei più indifesi. È fondamentale lavorare e progettare nuove politiche per chi rappresenta una risorsa per la società. Questo è il miglior modo per celebrare l’infanzia e l’adolescenza, oggi e tutti i giorni dell’anno.” Dichiara il Presidente Micone.

Alla discussione in cui i ragazzi, suddivisi in gruppi di maggioranza e di opposizione, si sono calati nei ruoli della politica, ha preso parte anche del Presidente della Giunta il Dott. Donato Toma.

Il Presidente del Consiglio, dopo un coinvolgente dibattito, ha elogiato i ragazzi per bravura e la prontezza dimostrata, per l’entusiasmo e la partecipazione.

“È proprio attraverso queste attività che le nuove generazioni si avvicinano alle Istituzioni facendo si che queste ultime possano prendere coscienza dell’esistenza delle eccellenze presenti nel nostro territorio, delle quali La Regione Molise non potrà mai essersene fiera abbastanza” ha dichiarato ancora il Presidente Micone.

A tal proposito, il Presidente, chiusi i lavori del Consiglio, ha illustrato il progetto LEGIS-Azione, con cui altre scuole molisane avranno la possibilità di elaborare Proposte di Legge, che saranno presentate in una simulazione di seduta consiliare e, in una fase finale, raccolte ed esaminate dai Consiglieri con la possibilità, per le più meritevoli, di seguire l’iter legislativo effettivo. Con le stesse modalità, la Presidenza del Consiglio Regionale continua a portare avanti il progetto “Consiglio a porte aperte”, rivolto ad un target differente: i bambini.

Il Presidente, inoltre, ci ha tenuto a ringraziare il Comitato regionale Unicef, il Garante dei diritti della Persona e l’Ufficio Scolastico Regionale per la partecipazione e il contributo dato.

 “Coinvolgiamo le famiglie in queste iniziative affinché le stesse possano constatare le attività svolte dalla scuola, capace di tirar fuori il meglio dai nostri ragazzi” queste le parole della Dott.ssa Raffaella Petti collaboratrice dell’Ufficio Scolastico Regionale, con le quali ha rimarcato l’importanza della partecipazione delle famiglie in questi progetti.

Una testimonianza preziosa è stata data da Michela Di Criscio, volontaria UNICEF, e “Ambasciatrice italiana per il Clima” che ha raccontato la sua esperienza alla Conferenza Mondiale sui cambiamenti climatici a cui ha partecipato nel 2009.

“E’ fondamentale in primis tra i banchi di scuola trasmettere ai ragazzi la capacità di condividere ed ascoltare, di essere innanzitutto buoni colleghi, fare rete, collaborare, ad essere in sostanza dei buoni compagni di viaggio per la vita, al fine di arricchirsi reciprocamente e tutto attraverso l’ascolto, lo ribadisco a voi e alle istituzioni: ascoltare i più indifesi cosi come riportato della Convenzione nell’Art 12 …si darà al fanciullo la possibilità di essere ascoltato…!”sottolinea il Presidente del Consiglio Salvatore Micone.

Si è concluso l’incontro con l’intervento della Garante dei Diritti della Persona la Dott.ssa. Leontina Lanciano, una risorsa importante per la Regione e le future generazioni, sempre pronta a nuove proposte ed iniziative per il territorio, ha terminato il discorso con una celebre frase di Anna Frank ”Le persone possono dirti di tenere la bocca chiusa, ma non possono impedirti di avere un’opinione” ricordando ai ragazzi di non avere mai paura di esprimersi.

 

Campobasso, 20 novembre 2019

a cura Portavoce del Preisdente del Consiglio regionale

 

Categorie notizie: 

Realizzato da . Copyright 2001-2020.