Comunicato n. 75 del 6 aprile 2021 - seduta Consiglio regionale

Presieduto dal suo Presidente Salvatore Micone si è riunito oggi il Consiglio regionale.

 

Ad inizio seduta il Presidente della Giunta regionale Donato Toma ha svolto un’informativa sull’andamento della campagna vaccinale in regione e sulle attività di contrasto e contenimento del contagio da Covid 19 sul territorio.

In particolare il Presidente ha riferito che ad oggi in Molise sono state inoculate circa 71 mila dosi di vaccino, in 19 punti vaccinali sulle due province. Strutture che al momento stanno lavorando regolarmente e con speditezza. La media attuale è di 14 mila dosi a settimana. Sono stati quasi terminati –ha spiegato ancora il Presidente della Regione- i vaccini somministrati agli ultra ottantenni; sta proseguendo la campagna per gli ultra ottantenni a domicilio e per i soggetti fragili. Nei prossimi giorni inizierà la prenotazione dei settantenni. Ultimata anche la vaccinazione per le forze dell’ordine e per il personale scolastico. Sono attivi due punti vaccinali itineranti, uno inviato dalla struttura nazionale del generale Figliuolo e l'altro dell'Arma dei Carabinieri. Quest’ultimo punto mobile, dopo aver completato le inoculazioni alle forze dell’ordine, sta vaccinando, tramite uno specifico accordo appositamente stilato, anche i civili. Il Presidente ha rilevato che se tutto procede come programmato, se le dosi previste non avranno arresti o riduzioni, e le forze di implementazione del personale vaccinale promesse dalle strutture centrali nazionali saranno realmente inviate e rese operative, entro tre mesi gran parte della popolazione regionale potrebbe essere vaccinata e messa in sicurezza.

In definizione il coinvolgimento  operativo nel piano vaccinale dei medici di base e delle farmacie.

Al momento, con i dati presenti sul territorio riferiti ai contagi e alle ospedalizzazioni, il Ministero della Salute ha classificato il Molise a “rischio moderato”, senza pericolo di escalation. 

Il Presidente, in ultimo, ha dato notizia della previsione di consegna delle dosi di vaccino ai centri di smistamento di Isernia, Campobasso e Termoli.

Sono seguiti gli interventi dei Consiglieri Primiani, Fanelli, Greco e Romagnuolo che hanno posto domande e riferito problematiche riscontrate sul territorio circa la campagna vaccinale e il suo svolgimento operativo. A ciascun intervento ha fornito risposta il Presidente della Giunta.

 

Il Consiglio ha quindi approvato a maggioranza una mozione avente ad oggetto “Emergenza Covid, situazione sanitaria del Molise – Impegno sull’accertamento delle responsabilità” a firma dei Consiglieri Niro, Di Baggio, Pallante, Cotugno, Cefaratti, D'Egidio, Cavaliere, Di Lucente, Calenda e Micone. La discussione della proposta di atto di indirizzo era iniziata già nelle scorse sedute.

Nella giornata di oggi sono intervenuti per annunciare la non partecipazione al voto dei rispettivi Gruppi consiliari, Movimento 5 Stelle e Partito Democratico, i Consiglieri Greco e Facciolla. Sono, invece, intervenuti per esprimere le rispettive posizioni in merito al provvedimento, i Consiglieri Iorio, Niro e il Presidente della Regione Toma.

Con l’atto di indirizzo varato -che è stato poi emendato a seguito della discussione in Aula- l’Assemblea consiliare impegna il Presidente della Giunta regionale a:

  • porre in essere ogni azione utile ad accertare eventuali ulteriori responsabilità apicali in merito alla difficile situazione sanitaria i cui versa la regione;
  • intraprendere  azioni intese a difendere i diritti costituzionali in tema di tutela della salute, il cui riconoscimento spetta anche ai cittadini del Molise;
  • comunicare il presente atto alla Presidenza del Consiglio dei Ministri ed i Ministri della Salute, dell’Economia e delle Finanze e degli Affari regionali.

 

L’Assise regionale, infine,  ha approvato all’unanimità una mozione avente ad oggetto “Concessione di sovvenzioni a fondo perduto riservate a imprese molisane danneggiate dalle nuove restrizioni imposte dalla zona rossa”, a firma dei Consiglieri Fontana e di vari Capigruppo della maggioranza e delle minoranze.

Con la mozione approvata l’Assemblea legislativa impegna il Presidente della Giunta regionale:

  • a reperire le risorse necessarie alla predisposizione di una misura urgente e dedicata di sostegno delle attività economiche operanti in Molise;
  • a procedere in tempi celeri alla predisposizione di un bando per dar seguito alle suddette finalità, indirizzando le risorse in via prioritaria verso le imprese: 1) che nel bimestre febbraio/marzo 2021 hanno registrato una percentuale maggiore di calo di fatturato; 2) che hanno ricevuto meno contributi a fondo perduto, a qualunque titolo a compensazione dei minori incassi conseguiti; 3) che sostengono costi di affitto per i locali commerciali o le botteghe artigiane in cui svolgono l’attività d’impresa.

Il tutto nell’ambito delle regole comunitarie.

 

Campobasso, 6 aprile 2021

a cura dell'Ufficio Comunicazione pubblica del Consiglio Regionale del Molise (MS)

 

Realizzato da . Copyright 2001-2020.