Comunicati Consiglio

Seduta monotematica sullo Zuccherificio il prossimo 9 dicembre

Seduta monotematica sullo Zuccherificio il prossimo 9 dicembre

Il Presidente del Consiglio regionale,  Michele Picciano, ha convocato l'Assemblea, in Seduta monotematica, per il giorno 9 dicembre 2010, alle ore 16,30.
All'ordine del giorno dei lavori: "Deliberazione di Giunta Regionale n.1031 del 1° dicembre 2010  avente ad oggetto lo Zuccherificio del Molise s.p.a. - Provvedimenti".

 

Centrale termoelettrica di Venafro, il Consiglio dice no

Centrale termoelettrica di Venafro, il Consiglio dice no

Dopo un difficile accordo tra maggioranza e opposizione, raggiunto intorno alla mezzanotte e trenta, il Consiglio regionale del Molise, in riunione nella giornata di ieri, 30 novembre 2010, è stato aggiornato a domani, 2 dicembre 2010, alle ore 9,00, per procedere esclusivamente al completamento dell'Ordine del giorno concernente le nomine di competenza del Consiglio.

Integrazione Ordine del giorno

Integrazione Ordine del giorno

L'Ufficio stampa del Consiglio regionale comunica che  l'Ordine del giorno della Seduta del Consiglio regionale del Molise di domani, martedì 23 novembre 2010,  è integrato al primo punto con il seguente argomento: Proposta di legge n.245, di iniziativa dei consiglieri Romano, Petraroia e Chieffo, concernente: "Individuazione e perimetrazione, con prescrizioni, di zone di interesse archeologico".

 

Il Presidente Picciano sollecita la discussione sulle nomine

Il Presidente Picciano sollecita la discussione sulle nomine

E' stato convocato per la giornata di domani il Consiglio regionale del Molise. L'inizio dei lavori è fissato per le ore 10,00. Così come richiesto dal Presidente Picciano nella precedente Seduta, l'Assemblea dovrebbe procedere ad effettuare le numerose nomine in programma, già più volte rinviate. Sono infatti ben dodici, su ventidue, i punti in agenda che riguardano tale argomento.

 

Domani Seduta per la seconda approvazione dello Statuto

Domani Seduta per la seconda approvazione dello Statuto

Il Consiglio regionale del Molise sarà in riunione nella giornata di domani, venerdì 29 ottobre, con inizio alle ore 10,00, per la seconda approvazione della Proposta di legge regionale concernente lo "Statuto della Regione Molise", già approvato dal Consiglio nella seduta del 19 luglio 2010.

La richiesta di convocazione urgente è stata firmata dai consiglieri Pallante, Fanelli, Berardo, Terzano, Pietracupa, Incollingo, Tamburro, Pangia, Natalini, Mauro, Leva, Petraroia, D'Alete, Bizzarro, Gentile, Di Falco e De Matteis.

La Seduta di domenica 31 ottobre 2010, per la celebrazione della "Giornata della memoria", è stata spostata al pomeriggio, alle ore 16,00, sempre nell'aula del Consiglio sita in via IV Novembre, 87, a Campobasso.

Torna in aula lo Statuto della Regione Molise per l'approvazione definitiva

Torna in aula lo Statuto della Regione Molise per l'approvazione definitiva

Sono tre le Sedute che vedranno impegnato il Consiglio regionale nella prossima settimana: martedì 26, venerdì 29 e domenica 31 ottobre 2010. Le prime due riunioni inizieranno alle ore 10,00, quella di domenica alle 11,00.

Terremoto e ricostruzione post-sisma in primo piano

Terremoto e ricostruzione post-sisma in primo piano

Si è conclusa nella serata di ieri, intorno alle 20,30, la Seduta del Consiglio regionale del Molise, in riunione nel pomeriggio, per esaminare un Ordine del giorno contenente ventiquattro argomenti (diciannove Interrogazioni e Cinque ordini del giorno).
I lavori assembleari hanno riguardato due soli argomenti: un Ordine del giorno presentato dai Consiglieri Petraroia, Romano, Leva, Bonomolo e Natalini, teso a "sollecitare il Presidente del Consiglio dei Ministri ad individuare una diversa figura istituzionale per svolgere la funzione di Commissario delegato post-terremoto e post-alluvione nella regione Molise"; un'Interrogazione a firma del Consigliere D'Alete sulla "cessazione delle agevolazioni tariffarie per la fornitura di energia elettrica e di gas ai cittadini residenti nei territori colpiti dal sisma del 31 ottobre 2002".

Modifiche alla Legge sulla raccolta e commercializzazione dei funghi epigei

Modifiche alla Legge sulla raccolta e commercializzazione dei funghi epigei

Tre Ordini del giorno approvati, uno ritirato, cinque non discussi e rinviati alla prossima Seduta per l'assenza dei firmatari e del Presidente Iorio, approvazione di una Proposta di Legge: è questo il consuntivo dei lavori che hanno impegnato nella mattinata il Consiglio regionale del Molise, tornato in riunione a Palazzo Moffa per discutere  diciotto Interrogazioni e nove Ordini del giorno.

L'Ordine del giorno ritirato  era finalizzato ad "impegnare il Presidente della Giunta ad intervenire presso il Presidente del Consiglio dei Ministri perchè rimuovesse l'Onorevole Bossi dalla carica di Ministro della Repubblica in ragione delle gravi e lesive dichiarazioni più volte rilasciate nei confronti del Sud del Paese". Le scuse formulate dallo stesso Ministro Bossi hanno indotto il Consigliere Natalini a chiedere il ritiro del documento politico, richiesta che è stata accettata dal Consiglio regionale.

Approvato il Programma di promozione del turismo 2010

Approvato il Programma di promozione del turismo 2010

E' stato aggiornato a venerdi prossimo, 1° ottobre, alle ore 10,00, il Consiglio regionale del Molise, riunitosi in mattinata. Dopo la Seduta monotematica sulla sanità di martedi scorso, i Consiglieri erano stati convocati per discutere il nutrito ordine del giorno contenente i sessantatré argomenti  non dibattuti nelle riunioni precedenti.

Il primo punto in agenda, ovvero il  Testo unificato delle proposte di legge n. 79, di iniziativa del Consigliere Chierchia, concernente la "Trasformazione degli Istituti autonomi case popolari in Aziende  territoriali di edilizia residenziale", e n. 122, di iniziativa della Giunta regionale, avente ad oggetto le "Norme per il riordino degli Enti regionali per l'edilizia residenziale",  il cui esame parziale si era tenuto nella Seduta del 14 settembre 2010, è stato rinviato in Commissione.

Edilizia residenziale e promozione del turismo nella Seduta del 28 settembre

Edilizia residenziale e promozione del turismo nella Seduta del 28 settembre

Dopo la Seduta monotematica di martedì 21 settembre,  il Consiglio regionale del Molise, convocato dal Presidente Michele Picciano, si riunirà martedì 28 settembre, alle ore 10,00, con all'Ordine del giorno gli argomenti non discussi nella seduta del 14 settembre. Si tratta di trentasette Interrogazioni, due Interpellanze, tredici Mozioni, nove Ordini del giorno.

Sanità, Iorio risponde alle critiche della Minoranza: "Atti non condivisi, ma non nascosti"

Sanità, Iorio risponde alle critiche della Minoranza: "Atti non condivisi, ma non nascosti"

Incontro solo antimeridiano del Consiglio regionale del Molise, tornato in riunione oggi per la Seduta monotematica sulla sanità, richiesta dalle opposizioni la settimana scorsa per la "discussione sull'attuale situazione del Sistema sanitario regionale anche alla luce delle ultime disposizioni adottate dalla Giunta regionale e dal Commissario per la Sanità".

Sanità in primo piano, martedì prossimo Seduta monotematica

Sanità in primo piano, martedì prossimo Seduta monotematica

Prima Seduta del Consiglio regionale del Molise, questa mattina, dopo le ferie estive. All'apertura dei lavori, il Presidente Picciano ha informato il Consiglio circa la richiesta pervenuta all'Ufficio di presidenza, a firma del Consigliere D'Alete ed altri, di una Seduta monotematica sulla sanità.

Il Presidente della Regione Michele Iorio si è detto favorevole alla richiesta ed ha comunicato la piena  disponibilità della Giunta a discutere l'argomento. Iorio ha anche colto l'occasione per smentire le voci che si sono registrate in questi giorni su presunte chiusure di Presidi sanitari  molisani dichiarando che "nessuna ipotesi di chiusura è stata formulata né per la Cattolica, né per altre strutture". "Non vi sono ragioni di preoccuparsi - ha precisato -, parliamo solo di ristrutturazioni e di riconversioni".

Riprendono i lavori assembleari

Riprendono i lavori assembleari

Tornerà a riunirsi, dopo la pausa estiva, martedì 14 settembre, alle ore 10.00, in Seduta ordinaria, il Consiglio regionale del Molise. Sessanta gli argomenti iscritti all'Ordine del giorno: trentatré Interrogazioni, due Interpellanze, tredici Mozioni, dieci Ordini del giorno.
 
E' prevista anche la discussione del Testo unificato delle proposte di legge n. 79, di iniziativa del Consigliere Chierchia, concernente la "Trasformazione degli Istituti autonomi case popolari in Aziende  territoriali di edilizia residenziale", e n. 122, di iniziativa della Giunta regionale, avente ad oggetto le "Norme per il riordino degli Enti regionali per l'edilizia residenziale". L'Assemblea si occuperà anche del Programma di  promozione del turismo relativamente all'anno 2010. I relatori dei due provvedimenti sono rispettivamente i Consiglieri Molinaro e Mauro.

 

 

Ordine del giorno calamità Basso Molise

Ordine del giorno calamità Basso Molise

Eventi metereologici del 24 luglio nel Basso Molise. Se n'è occupato anche il Consiglio regionale del Molise che, nella Seduta di ieri, ha votato un Ordine del giorno con il quale si è deciso di chiedere al Consiglio dei Ministri la dichiarazione dello stato di calamità naturale, come aveva già fatto nei giorni scorsi la Giunta regionale, intervenuta tempestivamente, tra l'altro, per far fronte all'emergenza.
 
Con lo stesso Ordine del giorno, il Consiglio ha impegnato la Giunta regionale, nel caso in cui il Governo non deliberasse prontamente lo stato di calamità, a predisporre ogni iniziativa necessaria al reperimento di eventuali fondi necessari all'emergenza che ha colpito i Comuni, tenendo conto dei fabbricati a destinazione civile, agricola, industriale, oggetto di ristrutturazione, in fase di collaudo per opere post-sisma, al fine di rassicurare le popolazioni colpite e garantire loro, in ogni caso, un Piano di interventi adeguato.

Passa la razionalizzazione della spesa

Passa la razionalizzazione della spesa

Contribuire al processo di razionalizzazione delle spese del personale attraverso una riorganizzazione strutturale degli apparati amministrativi ispirati al principio della semplificazione, razionalità, produttività anche in relazione a quanto previsto dal Decreto legislativo n.150/2009, in ordine alla compatibilità tra le retribuzioni accessorie e il sistema della valutazione meritocratica.

Pagine

Abbonamento a RSS - Comunicati Consiglio

Realizzato da . Copyright 2001-2017.