Comunicato n. 58 del 9 marzo 2021 - seduta Consiglio Regionale

Si è riunito oggi, presieduto dal suo Presidente Salvatore Micone, il Consiglio regionale.

 

In apertura della seduta il Presidente della Giunta regionale, Donato Toma, ha svolto delle comunicazioni al Consiglio regionale sull’emergenza da Covid 19 in Molise.

ha fornito informazioni riguardanti l’attivazione di una ulteriore unità USCA e l’avvio, di cui è stato notiziato dalle autorità competenti, delle procedure disciplinari per l’accertamento di eventuali responsabilità relative agli elementi attenzionati in sede di ispezioni ministeriali nelle strutture sanitarie. Il Presidente Toma, infine, ha condiviso con i Consiglieri i contenuti di una relazione, da lui richiesta, in base ai poteri di sorveglianza del sistema sanitario previsto dallo Statuto, alla Direzione regionale salute, posta al servizio della struttura Commissariale per il rientro dal deficit sanitario, sulle attività operate nei diversi presidi sanitari per fronteggiare la diffusione della pandemia e per il sostegno alla popolazione colpite dal contagio.

Sono quindi seguiti gli interventi dei Consiglieri Fontana, Greco, Fanelli, Iorio, Facciolla e Primiani che hanno posto domande ed espresso valutazioni e posizioni in merito alle diverse situazioni rappresentate e a riguardo di fatti recentemente verificatisi sul territorio regionale.

 

A seguito del confronto svoltosi, vari Consiglieri hanno presentato quattro atti di indirizzo e un atto rogatorio, ciascuno dei quelli è stato iscritto tra gli argomenti da porre a trattazione.

Di questi è stato discusso un ordine del giorno a firma dei Consiglieri Manzo, Fanelli e Cefaratti avente ad oggetto “Richiesta convocazione in audizione”. L’odg, che è stato poi approvato all’unanimità dall’Assise, prende atto della richiesta di alcune associazioni che hanno chiesto che l’Assemblea legislativa di assumere una posizione chiara e di indirizzo politico sulla centralità della medicina territoriale. Pertanto l’organismo conferisce specifico mandato alla Commissione consiliare competente al fine di procedere, con immediatezza, ad audire i referenti delle medesime Associazioni, al fine di procedere alla più ampia disamina sia delle proposte operative circa il potenziamento della medicina territoriale sia del relativo progetto, contemplando anche la possibilità eventuale di ampliare la platea dei soggetti e degli stakeholder da coinvolgere. Viene altresì conferito incarico alla stessa Commissione a riferire in Consiglio con apposita relazione.

Le restanti mozioni e interrogazioni sono stati rinviati alla prossima seduta dell’Assise.

 

Si sono quindi svolte tre interrogazioni iscritte all’ordine del giorno e provenienti dalla precedente seduta del 3 marzo scorso, alle quali ha fornito risposta l’Esecutivo regionale.

  • Interrogazione con risposta orale, a firma del Consigliere Calenda, ad oggetto "Campagna vaccinale anti-Covid”. Ha fornito risposta il Presidente della Giunta Donato Toma; il Consigliere interrogante si è detto soddisfatto.
  • Interrogazione con risposta orale, a firma del Consigliere Cefaratti, ad oggetto "Disposizioni per il potenziamento dell'attività di screening mediante esecuzione di tamponi antigenici rapidi o di altro test di sovrapponibile capacità diagnostica". Ha fornito risposta il Presidente della Giunta Donato Toma; il Consigliere interrogante si è detto non soddisfatto.
  • Interrogazione con risposta orale, a firma dei consiglieri Manzo, Fontana, Nola, Primiani, Greco e De Chirico, ad oggetto "Gestione domiciliare dei pazienti con infezione da SARS-CoV-2. Stato di attuazione". Ha fornito risposta il Presidente della Giunta Donato Toma; per gli interroganti il Consigliere Manzo si è detto non soddisfatto.

Campobasso, 9 marzo 2021

a cura dell'Ufficio Comunicazione pubblica del Consiglio Regionale del Molise (MS)

 

Realizzato da . Copyright 2001-2020.