Istituzione dell'Osservatorio regionale sulla legalità, Nola ed altri presentano una proposta di legge

I Consiglieri Vittorio Nola, Andrea Greco, Angelo Primiani, Fabio De Chirico, Patrizia Manzo e Valerio Fontana hanno presentato una proposta di legge regionale avente concernente “Istituzione dell’Osservatorio regionale sulla legalità”.

L’iniziativa -si spiega nell’articolato- mira a promuove lo sviluppo della civile convivenza della comunità regionale e la diffusione della cultura della legalità e dell’etica, disciplinando e coordinando interventi nei settori della prevenzione e del contrasto alla criminalità organizzata anche mediante iniziative di sostegno alle vittime e di sensibilizzazione della società civile e delle istituzioni pubbliche.

In quest’ottica la pdl prevede l’istituzione dell'Osservatorio regionale permanente sulla legalità, al fine di promuovere e coordinare le azioni e gli scopi fissati nell’iniziativa legislativa. L’organismo, che avrà sede presso il Consiglio regionale, sarà un organo consultivo in materia di sicurezza, di lotta alla corruzione, di contrasto e di prevenzione dei fenomeni di criminalità organizzata e di stampo mafioso, nonché di promozione della cultura della legalità, a supporto dell’Assemblea legislativa e della Giunta, nonché degli altri organismi consiliari. L'Osservatorio – si spiega ancora nel testo presentato-  sarà chiamato a promuovere la diffusione della cultura della legalità e della cittadinanza responsabile nei confronti di categorie o gruppi sociali soggetti a rischio di infiltrazione o radicamento di attività criminose di tipo organizzato e mafioso.

12 i componenti dell’Osservatorio, di cui tre membri del Consiglio regionale, i rimanenti, nominati previa intesa con le amministrazioni di appartenenza, saranno: un rappresentante della Direzione Distrettuale Antimafia; l’Avvocato Distrettuale dello Stato; i Prefetti e i Questori di Campobasso e Isernia; il Comandante regionale dell’Arma dei Carabinieri; il Comandante regionale della Guardia di Finanza; il Rettore dell’Università del Molise.

I presentatori evidenziano nella relazione illustrativa che l’iniziativa normativa si pone in prosecuzione con le esperienze maturate dal Consiglio regionale con la Commissione consiliare speciale, a carattere temporaneo, di studio sul fenomeno della criminalità organizzata nel Molise, istituita con legge regionale 9 del 2018, e con la partecipazione del suo presidente al Coordinamento nazionale delle Commissioni e degli Osservatori sul contrasto della criminalità organizzata e la promozione della criminalità organizzata e la promozione della legalità.

La pdl passa ora all’esame della Commissione consiliare competente che dopo l’espressione del parere di competenza la invierà al Consiglio regionale per le determinazioni conclusive.

 

Campobasso, 16 novembre  2021

acura dell'Ufficio Comunicazione pubblica della Presidenza del Consiglio regionale del Molise (MS)

 

 

Realizzato da . Copyright 2001-2020.