Iscrizione dei senza dimora nelle liste degli assistiti dell’azienda sanitaria regionale del Molise, i Consiglieri Calenda e Cefaratti presentano una proposta di legge

I Consiglieri Filomena Calenda e Gianluca Cefaratti hanno presentato una proposta di legge regionale  -contraddistinta con il n. 168- recante “Iscrizione dei senza dimora nelle liste degli assistiti dell’azienda sanitaria regionale del Molise”.

L’iniziativa legislativa prevede che la Regione, nell’ambito della propria potestà di organizzazione del proprio Servizio Sanitario, riconosca alle persone senza dimora il diritto di iscriversi nelle liste degli assistiti dell’Azienda Sanitaria Regionale del Molise, a seguito di segnalazione da parte dei servizi sociali pubblici, e di effettuare la scelta del Medico di Medicina Generale. Si prevede, inoltre, che Giunta regionale possa altresì individuare condizioni di maggior favore per garantire l’assistenza medica di base alle stesse persone senza dimora.

Attualmente in Italia chi, per scelta o necessità, rinunci o perda la propria residenza –spiegano i presentatori nella relazione di accompagnamento alla proposta di legge-, perde anche il diritto alla salute, collegato all’iscrizione anagrafica”. “A chi non ha una dimora fisica –aggiungono Calenda e Cefaratti- non resta che accedere presso i Pronto Soccorso il cui costo per la collettività è certamente superiore ad una visita del medico di base il quale, di contro, attraverso un percorso continuativo, previene, monitora, cura il paziente e lo orienta tra i vari servizi offerti dal Servizio Sanitario Nazionale”.

La pdl passa ora all’esame della Commissione permanente competente che dopo l’istruttoria e l’espressione del parere di competenza la invierà all’attenzione del Consiglio regionale per le determinazioni conclusive.

Campobasso, 10 dicembre  2021

acura dell'Ufficio Comunicazione pubblica della Presidenza del Consiglio regionale del Molise (MS)

 

 

Realizzato da . Copyright 2001-2020.